Perché occorre appoggiare le riforme

Sono ben consapevole, cari amici e compagni, dei limiti di quanto si sta facendo in Parlamento in merito alle riforme. La mia esperienza indiretta mi fa tuttavia sperare in un risultato decente. Ricordo infatti quando, sempre in parlamento, si stava discutendo la riforma sanitaria. Io facevo parte di un gruppo di lavoro che operava presso la provincia di Bologna e che, da tempo, fungeva da supporto con mezzi modestissimi a disposizione. Lo stesso gruppo, tuttavia, riuscì ad elaborare uno studio che costituì la base di partenza della suddivisione del territorio nazionale in quelle che, allora, si chiamavano unità sanitarie locali. Ebbene, a livello nazionale ed in commissione sanità le discussioni furono violentissime ma ben condotte da Mariotti. Come si può ben capire gli interessi in gioco erano ingentissimi , forse, per certi versi, maggiori di quelli di oggi. La riforma, tuttavia, arrivò in porto. Anche allora ci furono dimissioni da partiti, associazioni e la cosa ebbe degli strascichi anche dopo l’entrata in vigore della legge. Un bravissimo assessore della provincia di Bologna si dimise dal partito in quanto, a suo parere, avevamo rinunciato ad una impostazione che partisse dalla prevenzione favorendo, invece, gli ospedali. La tesi era infatti (in parte giusta ), che occorresse tutelare la salute (art. 32 Costituzione) con la prevenzione e non già la malattia con una impostazione di tipo ospedaliero C’era del vero e, tuttora, se ne pagano le conseguenze. Non ci si può nascondere, però, che la riforma che istituiva il servizio sanitario generalizzato per tutti i cittadini, non costituisse un progresso immenso rispetto alla situazione precedente. Questa legge è stata poi via via modificata e, in parte, migliorata verso la prevenzione anche se i problemi sono numerosi e complessi anche oggi. Come si può constatre, quindi, nel Parlamento, dove si compongono e si scompongono i vari interessi politici, economici e sociali in gioco, si trova un punto d’arrivo (se si avrà) che non può che essere il risultato delle cosiddette “condizioni date” di togliattiana memoria. Io sono sempre stato di questo avviso proprio rifacendomi a quell’esperienza che mi formò anche politicamente pur avendo ancora, per così dire, i pantaloni corti.

Ermanno Tarozzi

Bologna 7 Marzo 2014

Annunci
Standard

2 thoughts on “Perché occorre appoggiare le riforme

  1. Pingback: Perché occorre appoggiare le riforme | etarozzi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...